La sorella sbagliata. Parole senza censura di Gessica Occhionero

La sorella sbagliata. Parole senza censura di Gessica Occhionero

All’inizio è spaventata, sa che della famiglia lei è la sorella sbagliata, ed anche la figlia sbagliata.
Chiusa nel suo silenzio, perché le parole non arrivano a spiegare la sua enorme grandezza.

La sua anima è colorata, come una leggera maglietta estiva, ricca di sfumature variopinte e paesaggi marini. La sua mente è un groviglio di personaggi che, a turno, fanno capolino per dire la loro! Si potessero far tacere quelle voci!

Lei è diversa, ha l’occhio della tigre, potente, maestosa. È in pieno risveglio, vuole vivere meglio e sorridere alla vita. Ma le trame della sua anima sono offuscate dal buio, e molto profonde.
La luce non riesce ancora a rischiarare la sua notte dell’anima. È in cammino, ma non è ancora arrivata alla fine del tunnel.

Proprio come il film di Almodóvar, lei vorrebbe sapere tutto su sua madre, questa enigmatica figura fonte di continue sfide, che parecchio l’hanno segnata nel corso degli anni.

Ha vissuto per molto tempo una vita in apparenza, dicendo: “Lavoro, amici, carriera, riesco a tenere tutto in equilibrio!”
Non faceva sentire al resto del mondo la sua Vera Voce. Quella proprio non usciva, non si poteva sentire l’immensa bellezza del suo canto. Spavento e paura soffocavano sempre l’esplosione di colorate e cangianti sinfonie nella sua gola.

L’insicurezza la faceva sentire sbagliata, fuori posto… Stai zitta! Taci! Ma cosa ne vuoi sapere tu che non sei nessuno?
Spesso si domandava cosa mai ci facesse in quella famiglia, incapace di accoglierla in tutta la sua speciale diversità. Ma siamo sicuri che sono la loro figlia? Appartengo realmente a questa famiglia? Mille e mille volte si era fatta questa domanda. Forse lei era la figlia segreta, che proveniva da un’altra Galassia, ed era capitata lì per sbaglio o distrazione…
Quante volte raccontava a se stessa la storia della sua vera origine, e sognava mondi misteriosi.

Lei è nata per parlare, per cantare, per comunicare e lo sa, oh se lo sa! Il suo più grande dono e ciò che più la spaventa. Ma non fermarti più meravigliosa donna in rinascita. Canta, canta, canta… canta per tutti noi, donne ed uomini in ascolto della tua voce. Canta per l’ Amore. Canta per un nuovo umanesimo che sta nascendo ed in cui tu credi, perché ne sei la portavoce.

Strappa via tutte quelle maschere pesanti che ti sei cucita addosso, e deponi la pesante armatura con cui ti sei corazzata fino ad oggi. Anche la tua preziosa spada. Dona tutto questo alla Terra, dopo averlo benedetto e ringraziato, e poi indossa la tua magnifica corona.

I tuoi tanti riti di passaggio, vissuti sulla pelle, ti hanno fatta diventare una Regina. Regina della vita. Regina del Cuore. Regina dell’ Amore.
Il tuo futuro è rosa, è ricco di sogni già avvisato, la tua piena realizzazione e fioritura ti attende.
Il meglio deve ancora venire, ed in ogni cellula del tuo corpo sai che amerai il finale della tua storia.

C’è una sola parola magica, meravigliosa cantante spaventata… svelati, fai sentire la tua voce!
Non avere più paura di mostrare la fragile profondità della tua vera Essenza.

Svelati, e tutti gli occhi saranno su di te, perché tu sei magnetica e lo sai. Questa è la chiave che ti è stata donata.
Adesso, per favore, alzati in piedi e infila la chiave nella serratura. Apri il lucchetto delle tue catene, e vola più in alto che puoi.
Lascia che il mondo, finalmente, ti ammiri e ti riconosca.

Gessica Occhionero

Lascia un commento