“Stai con i piedi per terra!”

“Stai con i piedi per terra!”

“Stai con i piedi per terra!”, quante volte me lo sono sentita dire, oppure: “sei irrazionale!”

Ora sorrido ma tempo fa mica tanto, anzi, ora vado fiera di svolazzare a parecchi metri dal suolo e di essere irrazionale.

Cos’è razionale?

Il raziocinio ci fa semplicemente valutare a rigor di logica ciò che esiste: il fondato. Ma perché rimanere su concetti già espressi e resi tangibili? Fondati?

Tutto quello che oggi si crede normale, razionale e reale è stato creato da un desiderio e un pensiero irrazionale.

Oggigiorno viaggiamo e comunichiamo con mezzi che un tempo erano considerati fantascienza, e a parlarne si veniva tacciati per folli utopistici.

Basti pensare alle automobili, all’aereo, ai computer, internet e così via. Tutte queste scoperte realizzate poi a livello terreno e materiale, sono partite da un pensiero astratto, strano e irrazionale.

Il mondo così come lo viviamo oggi è stato creato dagli irrazionali che però non si sono fatti fermare da chi li considerava strani.
E non parlo solo di invenzioni di tipo materiale, ma anche di diritti.
La libertà di parola e di pensiero che abbiamo oggi è costata la vita a persone che sono andate contro a ciò che a quei tempi era considerato normale.

Un esempio potrebbe essere il voto alle donne o il divorzio, senza andare chissà quanto indietro nel tempo (Voto alle donne 1945 amministrative, 1946 nazionale. Legge divorzio 1970), beh, questi diritti che sembrano normali oggi, erano vera utopia, irrazionalità allo stato puro e stranezza per la maggior parte della gente di quel periodo.

Quindi sono fiera di essere irrazionale, e i piedi per terra li metto quando mi pare e piace.

E semmai per terra lascio qualche piuma delle ali, così diverrà il seme di un desiderio folle…

Enrica

Lascia un commento