Ciao, mi chiamo Enrica, a questo punto sarebbe stata doverosa una bella storia che mi descrivesse e mi rendesse interessante.
Ma la verità è che non ho nessuna storia interessante o aneddoto avvincente da cui partire… ero una bambina molto sola e anche un po’ selvaggia che viveva di fantasia e scriveva storie.

Crescendo dovetti adeguarmi, la mia fervida immaginazione mi faceva apparire sempre un pochino strana. Quindi feci la brava e seguii le regole, scoprendo molto presto di avere un destino già scritto, non da me. 

Qualcosa però non funzionò, non ero felice, mi trascinavo nei doveri come un automa, non ridevo, non ascoltavo più nemmeno la musica… ero spenta.

Anni dopo iniziai a scrivere di nuovo, dovevo pur salvarmi, e così tornai a scrivere le mie storie.

Risultato?

Il mio primo libro: Tu Mi Hai Salvato la Vita, fu pubblicato da edizioni Cinquemarzo nel 2015. Ci impiegai sei anni a scriverlo, un pochino troppi, ma non stavo solo scrivendo una storia: stavo ricominciando a vivere. Mi aprii a nuove esperienze frequentando corsi di scrittura, di teatro, e tecniche alternative di scrittura introspettiva.

Scoprendo poi che, per quanto queste tecniche fossero interessanti e valide, non era quello che cercavo nel mio cammino con la scrittura. 

Cercavo me oltre ogni forma, oltre ogni metodo. Cercavo quel silenzio che non trovavo da nessuna parte, e ho smesso di impormi tecniche.

E, da questo spazio, la scrittura è diventata benefica, così benefica che mi ha cambiato la vita. 

Lo stesso anno è nata Scrittura Senza Censura.

Proseguendo nella mia ricerca ho scoperto che il corpo è il nostro Cantastorie più affidabile, ogni sintomo, sensazione, disturbo o piacere ci racconta qualcosa di noi. Lo studio dell’Ayurveda è stata una conseguenza naturale, e quindi massaggio, riflessologia, automassaggio e meditazione in movimento.